Immobile di 1400 m² con più di 5 locali in vendita a Avetrana

Trattativa riservata
05/07/2019
Salva nei preferiti Preferito
DETTAGLI
Prezzo: Trattativa riservata
Inserzionista:  Agenzia
Tipo locale/attività:  Attività alberghiera
Metri quadri (m²):  1.400
Tipo contratto:  Vendita
Classe energetica:  G (Legge 90/2013), IPE -1.00 KWh/m² anno
Comune: Avetrana
DESCRIZIONE
Ad Avetrana (Taranto) a circa 8 Km. dal mare di Torre Colimena e a circa Km. 10 dalle splendide dune di sabbia di Punta Prosciutto del comune di Porto Cesareo (Lecce), è situato il Resort Masseria Bosco con piscina ecologica, 4 Stelle Superior. Il toponimo compare già in un atto notarile del 16 settembre 1583 (Atto Donato Pedarra). All’interno della corte colpisce subito per la sua maestosità ed imponenza, uno dei pochi esempi di muratura “a secco” realizzata in simile altezza (oltre tre metri) che recingeva un tempo il “giardinetto”, ove in genere stazionava il bestiame. L’esistenza di un trullo tipicamente salentino, differente da quelli più noti della valle d’Itria – Alberobello, era in genere destinato a ricovero momentaneo ma in alcuni casi ad abitazione saltuaria. Resort Masseria Bosco è costituita da 12 camere su 2 piani, così suddivise:
- 6 camere matrimoniali standard, - 2 camere De Luxe con possibilità di 3°/4° letto - 2 Junior suite fino a 3/4 posti letto - 1 Suite De luxe al primo piano con ampie vedute sull’uliveto -1 Suite Bosco al primo piano con terrazzo di proprietà, lettini per solarium. Tutte le camere sono dotate dei migliori comfort tra i quali internet wi-fi, pay tv, tv sat, minibar, phon, telefono con linea diretta, cassaforte. Tutte le camere hanno soffitti con volta a stella e pietra a vista, pavimenti in maiolica che rispecchiamo i colori caldi della terra; i bagni sono tutti dotati di doccia con piastrelle in ceramica dai colori brillanti. L'arredamento è un misto di artigianato locale, ferro battuto classico, "arte povera" in legno ed oggetti d'antiquariato, che conferisce alle camere un’eleganza vera e di classe. Nell’area destinata una volta al deposito, al ricovero degli animali ed alla stalla con camino sono presenti due sale adibite alla ristorazione/colazione in base alle diverse esigenze della clientela. La prima sala era un tempo il fienile degli animali e si possono ancora osservare tre passaggi che servivano ai pastori per contare gli animali nella fase della mungitura. Oggi, tali passaggi, sono stati ristrutturati e resi agibili come cucine. Nella seconda sala, la stalla con camino, si può notare un particolare: è un’apertura nel pavimento profonda circa 4 metri. Un tempo, nel periodo del brigantaggio, questa cavità era il ricovero di beni di prima necessità che venivano nascosti dagli operai. Masseria Bosco era anticamente circondata da un bosco di lecci in cui si rifugiavano i briganti. I pastori che abitavano la masseria coltivavano i terreni circostanti ed in previsione delle scorribande dei briganti crearono questa apertura sia come nascondiglio che come via di fuga. Nel ristorante si può ancora notare un antico forno che inizialmente servì a scaldare gli ambienti, poi venne utilizzato come forno da cucina e oggi, viste le sue dimensioni moderate, ne è stata ricavata una saletta privata. Maggiori informazioni visitando il sito www.immobiliarealbano.it
RISPONDI
RISPONDI
Attiva un alert

e ricevi ogni giorno gli ultimi annunci per:

Taranto:
Locali e attività commerciali